Home > Poesie > La vita è appena

La vita è appena

Ibiskos Editrice 2001


P.Gauguin

LA VITA E’ APPENA

 

Svelo

silenzi

rattoppati

da gridi di rondine,

per te ho

scritto

parole

disincarnate.

Nelle ferie d'agosto

ho sepolto il

mio cuore

sotto la neve.

Berrò

il tuo ricordo

in tazzine cinesi,

sorseggiando

a lungo

pensieri

imbruniti.

Ti indicherò

la costellazione

dei miei sogni

cadenti,

ad uno ad uno.

Che tu ne

faccia un rogo

d'estinzione:

per te non

incendierò

incendi.

La vita

è appena

un volo

d'ali

campestri.

 

SONO  IN PERFETTO ORARIO

 

Mi sono fatta

due trecce

stamattina

una per parte

una per spalla

una per tempia.

Ho pettinato i capelli

lisci sulla fronte,

li ho avvolti ad onda

dietro l'orecchio

da una parte

e dall'altra.

Il ciliegio

non è ancora in fiore.

Ho preparato

lo sguardo più lontano

oltre la finestra:

c'è la strada

c'è l'albero

c'è la collina.

C'è l'inverno sul cavallo a dondolo.

Mi sono fatta

due trecce

una per me

una per nessuno.

L'orologio al mio polso

fa l'eternità

e un quarto.

Sono in perfetto

orario.

 

PADRE

 

Padre,

ti respiro,

sei la ginestra

svegliata

dalla neve.

Ti ho sentito arrivare

stamattina

a passi

d'aria.

Hai lasciato il tuo

ultimo fiato

appeso alla mia porta:

"questo è per te!".

Ho fiutato

la tua assenza

come un cane fedele

e quando s'alza il vento

io

ti respiro.

 

 

 


A.Millar - Pals

 

 

A LUCI SPENTE

 

Ti ricordo

a luci spente

come quando

viene la sera.

Non vedo la tua

voce

ma sfoglio

il tuo respiro

tra le mie cinque

dita.

La vita non muore

neanche

a strapparle

le ali

neanche

a stracciarle

i polmoni

neanche

a toglierle

il cuore

neanche

a morire,

la vita

respira.

 

 


G.Ferroni - La stanza vuota

Submenu